Antonio Chicoli: scrittore, avvocato a torre del greco

STUDIO LEGALE CHICOLI

Avvocato ANTONIO CHICOLI - Civilista, esperto di Diritto dell'Intermediazione Finanziaria, opera in materia di Diritto Societario e Crisi d'impresa, Diritto del Lavoro e Diritto di Famiglia. Titolare Responsabile Ufficio Legale di Impresa, si occupa di contrattualistica internazionale, rapporti tra mandanti e agenti di commercio, vertenze inerenti la materia commerciale, fallimentare e bancaria, la responsabilità civile, contrattuale ed extracontrattuale. Assiste la clientela in ambito giudiziale, stragiudiziale ed innanzi ad organismi di mediazione, nei casi di responsabilità contrattuale degli intermediari finanziari, nella prestazione dei servizi di investimento, per violazione delle norme di comportamento e regolamentari, in relazione a titoli obbligazionari e strumenti derivati, nonchè in materia industriale, marchi e brevetti.

RIFERIMENTI STUDIO:
Via Roma n. 4 80059 - Torre del Greco (Na) 
Centro Direzionale Is. F/10 80143 - Napoli 
Tel./Fax (+39) 081 849 65 20 
Mobile (+39) 347 54 08 916 
E-mail: avv.achicoli@gmail.com 
Pec: antonio.chicoli@ordineavvocatita.it
C.F. CHC NTN 68H24 A669U - P. IVA 0359 744 12 15 

"Nessuno che ti abbia preso del tempo, si sente tuo debitore. Eppure il tempo è l'unica cosa che nemmeno l'uomo più generoso del mondo sarà mai in grado di restituirti" (Seneca).

Notizie in pillole (agg. Febbraio 2024)

NAPOLI - Dipendente malato vittima di soprusi, sarà risarcito dall'amministrazione comunale: «Il tribunale di Napoli ha condannato l'amministrazione comunale della città partenopea al risarcimento del danno da straining, una particolare forma di mobbing, per avere, in un lungo periodo di tempo, adottato una condotta mobbizzante nei confronti di un dipendente, malato oncologico, che ha dovuto subire soprusi e prevaricazioni, al di là di ogni ragionevole rapporto di subordinazione. Il giudice ha accolto il ricorso dell'avvocato Antonio Chicoli e l'istruttoria ha accertato anche il danno biologico patito dal dipendente comunale, condannando il Comune di Napoli a pagare l'importo di oltre 50mila...

18/02/2024 - Cassazione civile sez. lav. - 12/02/2024, n. 3856 (Illegittima la condotta del datore di lavoro, tendente a mantenere un ambiente stressogeno).

  FATTI DI CAUSA Il ricorrente impugna la sentenza con cui la Corte d'Appello di Caltanissetta, in riforma della decisione di primo grado del Tribunale di Enna, rigettò la sua domanda volta ad ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti a causa di comportamenti persecutori tendenti al demansionamento adottati nei suoi confronti del Comune di C., presso il quale aveva prestato...

(20/01/2024) - Corte di Giustizia dell'Unione Europea - Sezione 1° - Sentenza del 18 Gennaio 2024 n. 218/22 (Spettanza di indennità per ferie non godute, in caso di cessazione del rapporto di lavoro pubblico).

Corte di Giustizia dell'Unione europea Sezione 1 Sentenza 18 gennaio 2024 n. 218/22 SENTENZA DELLA CORTE Prima Sezione 18 gennaio 2024 Nella causa C-218/22, avente ad oggetto la domanda di pronuncia pregiudiziale proposta alla Corte, ai sensi dell’articolo 267 TFUE, dal Tribunale di Lecce (Italia), con decisione del 22 marzo 2022, pervenuta in cancelleria il 24 marzo 2022, nel...

Avvocati folli... parole di Giuseppe Caravita

lo vi conosco tutti, uno per uno. Vi vedo preparare le borse, infilarci gli atti, firmare le carte, aspettare i clienti, sfogliare i libri, guardare su internet. Vi vedo, seduti alla vostra scrivania, prendere appunti. Vedo, sento, capisco: la mia vita e la vostra vita, uniti dalla professione che facciamo. Avvocati. Persone alla ricerca dell'equilibrio. Funamboli. Tutto di corsa, con mille e mille pensieri che si accavallano, si intersecano, escono da una parte e rientrano dall'altra. E tutto questo perché? Ve lo dico io perché: perché siamo pazzi. Perché il primo requisito per essere avvocati è essere pazzi, insani di mente. Perché solo un folle può pensare di mettersi, a volte,...