Antonio Chicoli: scrittore, avvocato a torre del greco

STUDIO LEGALE CHICOLI

Avvocato ANTONIO CHICOLI - Civilista, esperto di Diritto dell'Intermediazione Finanziaria, opera in materia di Diritto Societario, Diritto del Lavoro e Diritto di Famiglia. Si occupa di vertenze inerenti la materia commerciale, fallimentare e bancaria, la responsabilità civile, contrattuale ed extracontrattuale. Assiste la clientela in ambito giudiziale, stragiudiziale ed innanzi ad organismi di mediazione, nei casi di responsabilità contrattuale degli intermediari finanziari, nella prestazione dei servizi di investimento, per violazione delle norme di comportamento e regolamentari, in relazione a titoli obbligazionari e strumenti derivati, nonchè in materia industriale, marchi e brevetti.

RIFERIMENTI STUDIO:
Via Roma n. 4 80059 - Torre del Greco (Na) 
Centro Direzionale Is. F/10 80143 - Napoli 
Tel./Fax (+39) 081 849 65 20 
Mobile (+39) 347 54 08 916 
E-mail: avvchicoli@libero.it 
Pec: antonio.chicoli@ordineavvocatita.it
C.F. CHC NTN 68H24 A669U - P. IVA 0359 744 12 15 

"Solo là dove gli avvocati sono indipendenti, i giudici possono essere imparziali; solo là dove gli avvocati sono rispettati, sono onorati i giudici; e dove si scredita l’avvocatura, colpita per prima è la dignità dei magistrati, e resa assai più difficile ed angosciosa la loro missione di giustizia"
(Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato),

Notizie in pillole (agg. Giugno 2022)

L’infortunio sul lavoro per Covid-19 non è collegato alla responsabilità penale e civile del datore di lavoro - Il datore di lavoro risponde penalmente e civilmente delle infezioni di origine professionale solo se viene accertata la propria responsabilità per dolo o per colpa. ROMA - In riferimento al dibattito in corso sui profili di responsabilità civile e penale del datore di lavoro per le infezioni da Covid-19 dei lavoratori per motivi professionali, è utile precisare che dal riconoscimento come infortunio sul lavoro non discende automaticamente l’accertamento della responsabilità civile o penale in capo al datore di lavoro. Sono diversi i presupposti per l’erogazione di un indennizzo Inail per la tutela relativa agli infortuni sul...

Cassazione civile, Sez. I, ord. del 9 maggio 2022 n. 14582 (assegno divorzile e funzione perequativo-compensativa).

Con sentenza del 22.5.19, il Tribunale di Verona, preso atto dell'intervenuta cessazione degli effetti civili del matrimonio contratto dalle parti, pose a carico di A.L. l'obbligo di pagare la somma mensile di Euro 300,00 a favore di P.P. a titolo di assegno divorzile, sulla base della documentata differenza tra la situazione patrimoniale della ricorrente P. (la quale priva di beni immobili, percepiva lo stipendio mensile di Euro...

TAR Lazio, ord., 25 febbraio 2022, n. 1234 (Dipendente sospeso perché non vaccinato: sì a metà stipendio).

Il TAR Lazio ha accolto l'istanza cautelare proposta da un dipendente non vaccinato (in qualità di Assistente Capo di Polizia Penitenziaria), volta ad ottenere l'annullamento del provvedimento del Dipartimento per la giustizia minorile da cui dipende, in seguito alla sua sospensione immediata dallo svolgimento dell'attività lavorativa. Il Collegio ha richiesto l'approfondimento...

Napoli, dipendente malato vittima di soprusi, sarà risarcito dall'amministrazione comunale www.ilmattino.it).

«Il tribunale di Napoli ha condannato l'amministrazione comunale della città partenopea al risarcimento del danno da straining, una particolare forma di mobbing, per avere, in un lungo periodo di tempo, adottato una condotta mobbizzante nei confronti di un dipendente, malato oncologico, che ha dovuto subire soprusi e prevaricazioni, al di là di ogni ragionevole rapporto di subordinazione. Il giudice ha accolto il ricorso dell'avvocato Antonio Chicoli e l'istruttoria ha accertato anche il danno biologico patito dal dipendente comunale, condannando il Comune di Napoli a pagare l'importo di oltre 50mila...